A+  A-

Organizzazione

Direzione

L'articolo 3 del Regolamento Regionale 23 aprile 2008, n. 6, individua quale organo di vertice dell'Arp il direttore, carica attualmente ricoperta da Vito Consoli.
Il direttore dirige e coordina le attività dell'ARP ed è responsabile dell'efficienza, dell'efficacia e dell'economicità della gestione nonché della conformità della gestione stessa agli atti di indirizzo e di direttiva definiti dalla Giunta regionale, con particolare riguardo al programma triennale di attività dell'agenzia.

Il direttore, tra l'altro:
a) si raccorda con l'Assessore regionale competente in materia di aree naturali protette in relazione agli indirizzi ed alle direttive emanate dagli organi politici nonché con il dipartimento e la direzione regionali competenti per materia, ai fini del coordinamento e dell'unitarietà dell'azione amministrativa;
b) predispone la proposta di regolamento di organizzazione dell'ARP ai sensi dell'articolo 7;
c) predispone la proposta di programma annuale di attività dell'ARP ai sensi dell'articolo 8;
d) adotta il bilancio di previsione, l'assestamento al bilancio stesso e le relative variazioni nonché il rendiconto generale ai sensi dell'articolo 11;
e) redige la relazione sull'attività svolta nell'anno precedente e sui risultati conseguiti, anche in termini finanziari, da allegare al rendiconto;
f) conferisce ai dirigenti sottordinati i relativi incarichi;
g) assegna ai dirigenti gli obiettivi amministrativi e gestionali da realizzare nel periodo di validità del programma annuale di attività dell'ARP, nonché le necessarie risorse umane, finanziarie e strumentali;
h) adotta gli atti e i provvedimenti amministrativi, esercita i poteri di spesa e quelli di acquisizione delle entrate, nell'ambito delle proprie competenze come definite dal regolamento di organizzazione di cui all'articolo 7;
i) verifica i risultati di gestione e valuta annualmente i dirigenti con riferimento agli obiettivi assegnati;
l) promuove e resiste alle liti e ha il potere di conciliare e transigere salvo delega ai dirigenti sottordinati;
m) stipula convenzioni con enti locali e altri enti pubblici regionali ai fini dell'esercizio delle attività di cui all'articolo 2, comma 3, nonché con enti senza fini di lucro per l'effettuazione delle attività previste dall'articolo 6;
n) esercita le altre funzioni previste dal regolamento di organizzazione.

Per assolvere al meglio i suoi compiti istituzionali, il direttore si avvale di una segreteria operativa del Direttore

NEWS

APPUNTAMENTI